Categorie

Produttori

Induttori di calore: il nuovo modo di sbloccare bulloni arrugginiti

Pubblicato : 30/11/2016 15:12:16
Categorie : Sophisticauto

Uno dei problemi più frequenti che incontra qualsiasi meccanico è quello di svitare bulloni arrugginiti, sbloccare giunti sterzo incrostati, rimuovere perni fusi, rimuovere prigionieri bloccati dalla ruggine, etc.

Uno dei metodi “classici” per raggiungere questo risultato è sicuramente il cannello a gas con fiamma libera.

cannello fiamma libera

Con questo utensile si riesce a scaldare il pezzo e portarlo a temperature elevate in modo prima da farlo dilatare, poi, una volta raggiunta la temperatura, il pezzo va raffreddato repentinamente in moda da farlo restringere. Con questa doppia azione dilatazione-restrizione si riesce poi a sbloccarlo

In questi ultimi anni, tuttavia, si sta affermando un nuovo modo di lavorare e risolvere il problema di parti metalliche bloccate dalla ruggine o da qualsiasi altro fattore. Parliamo dei nuovi induttori di calore che partiti dall’industria, si stanno ora espandendo anche nel settore delle carrozzerie ed officine.

Induttore

Prima di tutto, chiariamo cosa è il riscaldamento ad induzione.

Il riscaldamento ad induzione è un processo che viene utilizzato per legare, indurire o ammorbidire metalli o altri materiali conduttivi. E’ un metodo rapido, efficiente, preciso e ripetibile nato in processi industriali, lavorazioni speciali e test di laboratorio per riscaldare metalli e altri materiali elettricamente conduttivi.

Questo metodo innovativo utilizza un Generatore RF per trasferire corrente elettrica all'interno di un materiale e, sfruttando la naturale resistenza elettrica, generare calore al suo interno (effetto Joule). A differenza di tecnologie più convenzionali questo processo prevede un riscaldamento della superficie senza contatto. Il riscaldatore ad induzione crea un campo magnetico alternato che genera correnti indotte all'interno del materiale. Sono queste correnti indotte che generano calore.

L'assenza di fiamme libere rende il lavoro più sicuro, assicurando allo stesso tempo sicurezza e risparmio economico. Permette di lavorare anche vicino a parti sensibili al calore!

Tramite l'induzione è possibile riscaldare qualsiasi metallo come ad esempio acciaio, alluminio, ottone, rame, stagno, nickel, bronzo, titanio, mentre non vengono scaldati materiali come vetro o plastica.

Le macchine ad induzione per il riscaldamento dei materiali ferrosi hanno un’elevata potenza ed una efficienza eccezionale; creano il calore direttamente all’interno del metallo, arrivando al calor rosso (circa 1000 gradi) in pochi secondi, evitando di modificare le caratteristiche del metallo.

Generando calore solo nel punto desiderato si possono effettuare le più comuni operazioni di raddrizzatura, piegatura, sostituzione perni e cuscinetti senza danneggiare le plastiche circostanti. Inoltre, l’assenza di fiamme libere, oltre ad abbattere i costi di oltre il 50% rispetto all’uso delle bombole, consente di lavorare anche nei pressi di cavi, tubi o altre parti sensibili al calore.

Rispetto a metodi di riscaldamento convenzionali come forni, fiamme o resistenze elettriche, l'induzione offre numerosi vantaggi:

  • Riscaldamento molto preciso e affidabile
  • Riscaldo estremamente rapido
  • Alta efficienza energetica
  • Ampia possibilità di regolazione e automazione
  • Bassissime ossidazioni dei pezzi
  • Ambiente privo di fiamme
  • Elevata sicurezza
  • Start-stop immediato
  • Riduzione dei costi

Nel settore carrozzeria/officina, i campi di applicazione più comuni sono:

  • RIMOZIONE - PERNI FUSI, SOSPENSIONI, AMMORTIZZATORI
  • RADDRIZZATURA - ALBERI, TIRANTI, BALESTRE, ASSI RIGIDI
  • SBLOCCO - GIUNTI SFERICI, BULLONI, SILENZIATORI, SENSORE LAMBDA, BULLONI RUOTE, PRIGIONIERI ARRUGGINITI
  • LAVORAZIONE CONDUTTURE FRENI

Sophisticauto presenta una vasta gamma di induttori di calore, da quelli più basici da 1 Kw fino a quelli più potenti da 3,7 Kw, 5 Kw, 11 Kw e 16 Kw

 

Condividi questo contenuto

Aggiungi un commento

 (con http://)

Cerca sul blog

PayPal